I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Gianluca Gobbi

Gianluca Gobbi, giornalista professionista.
In ogni incontro propongo un percorso finalizzato a rispondere a domande fondamentali per chi desideri accostarsi al meglio ad un mezzo straordinario come la radio. Intanto vogliamo fare radio o radiofonia? Il parlato in un’emittente commerciale come intervallo tra due spazi pubblicitari oppure, in una radio d’informazione, come insieme di contenuti. Torna utile l’esperienza accumulata in quindici anni come caporedattore di Radio Flash e corrispondente di Radio Popolare di Milano. E ancora dobbiamo parlare “nel” o “al” microfono? Suggerimenti per trovare il proprio stile inconfondibile, valorizzando come pregi quelli che in prima battuta vengono considerati difetti, ed essere giudicati credibili: senza questo requisito è impossibile svolgere un mestiere così delicato. Vogliamo intrattenere o rapportarci davvero con chi ci ascolta? Ricordando che la radio-rissa non paga, a differenza dell’ironia. Infine preferiamo accontentarci delle fonti d’informazione collaudate oppure scegliamo di aprirci ai contributi offerti dai social network, o “social media” come ha deciso di definirli il Dipartimento di Stato Usa? Sotto questo profilo ad aprile di quest’anno sono stato uno dei fondatori del Comitato Torino Digitale, che si batte perché Torino sia la prima città italiana al passo con l’Agenda Digitale definita dalla Commissione europea.

 

Iscrizione Newsletter

Riceverai notizie sulle nostre iniziative

Il mestiere del giornalista? Lo imparo in classe

Mafalda

Vai all'inizio della pagina